3 A Antonini punta all’Asia con Lumberjack e rileva una quota di A-Line

3 A Antonini svilupperà il marchio Lumberjack in Cina con un partner locale. Ma le novità per l’azienda calzaturiera veronese non finiscono qui: in questi giorni ha acquisito il 33% di A-Line, società cagliaritana attiva nel footwear tecnico-sportivo, che elenca tra i soci i calciatori Gianluca Festa e Christian Karembeu.
3 A Antonini porta così avanti gli obiettivi di posizionamento e presidio di mercati e segmenti differenziati, ampliando il portafoglio marchi, senza creare sovrapposizioni con i brand già presenti. Fondata da Andrea Picciau, A-Line fattura 5,8 milioni di euro l’anno (il 30% derivante dal mercato estero), è partner tecnico di numerose squadre di serie A di calcio, pallavolo e basket e si prepara a debuttare con una linea per il tempo libero.
Quanto allo sbarco di Lumberjack nella Repubblica Popolare, sarà reso possibile grazie a un accordo di licenza siglato con Nanjin Mayflower Enterprise Corporation, holding quotata alla Borsa di Singapore ma con sede in Cina, a Nanchino, specializzata nella produzione e distribuzione di calzature femminili nel segmento fashion.
Il progetto dell’azienda guidata da Andrea Martini Antonini - 45 milioni di euro l’anno di giro d’affari, il 30% dei quali realizzati fuori dall’Italia - è quello di espandere la rete distributiva con l’apertura di monomarca Lumberjack soprattutto sui mercati asiatici. L’accordo con Mayflower prevede l’opening di 15 monobrand Lumberjack tra il mese prossimo e l’inizio del 2006, per raggiungere quota 30 alla fine dello stesso anno. Nel lungo termine le aperture dovrebbero raggiungere quota 290, privilegiando la zona costiera della Cina. Inizialmente la produzione sarà gestita direttamente da 3 A Antonini, mentre Mayflower provvederà alla distribuzione. Successivamente la produzione avverrà direttamente nella Repubblica Popolare, grazie a una joint venture che sarà realizzata tra le due società (il 70% della calzature Lumberjack oggi è realizzato in Romania).
In Oriente il marchio italiano è già presente a Hong Kong e ha debuttato a ottobre in Corea, grazie a un accordo siglato con Hyundai, proprietaria dei maggiori centri commerciali e department store del Paese. Nel 2006 è in programma lo sbarco nei maggiori store della Thailandia e Taiwan.
e.f.
stats