A Itma segnali di ripresa per il meccanotessile made in Italy

Gli espositori del meccanotessile nazionale che hanno partecipato alla fiera delle macchine tessili Itma 2003 - 300 aziende su un’area espositiva pari a un quarto del totale - sono tornati da Birmingham con maggiore fiducia nel settore. La forte presenza al salone di operatori tessili provenienti da importanti mercati di riferimento per l’export italiano segnala, a detta del presidente di Acimit Alberto M. Sacchi, un’intensa attività di modernizzazione degli impianti tessili esistenti.
Una premessa che potrà generare nuove opportunità di business per i costruttori italiani di macchine tessili.
La quattordicesima edizione della principale fiera mondiale delle macchine tessili, tenutasi dal 22 al 29 ottobre, ha totalizzato 125 mila visitatori, per metà europei (nel conteggio è compresa la Turchia) e per il 25% asiatici e dal Medio Oriente. I picchi maggiori di affluenza sono stati registrati, in particolare, da Turchia, Germania, Italia, India, Francia e Pakistan.
La prossima edizione della rassegna, in programma per il 2007, si svolgerà a Monaco di Baviera.
e.f.
stats