A Milano: avvio incoraggiante dei saldi

Secondo le rilevazioni a campione effettuate da Federazione Moda Italia, la prima giornata degli sconti ufficiali a Milano ha chiuso con un incremento delle vendite pari al 3%. Lo scontrino medio si è attestato sui 160 euro. Bene, in genere, gli articoli firmati.
“Alla luce di un contesto di debolezza dei consumi – ha sottolineato Renato Borghi, vicepresidente di Confcommercio e presidente di Federazione Moda Italia - l'avvio dei saldi estivi appare quindi positivo. Pur non potendo compensare la difficoltà della primavera-estate, a causa in particolare di un giugno negativo, questi ribassi, se verrà confermata la partenza di sabato, potranno rappresentare un'importante iniezione di liquidità per affrontare la prossima, impegnativa, stagione fredda".
A livello di abbigliamento i prodotti più gettonati sono stati magliette, T-shirt, camiceria, jeans e bermuda.
In tema di calzature, le maggiori richieste hanno premiato i sandali, le scarpe sportive e gli stivaletti. Nella pelletteria hanno invece dominato le borse, mentre nel beachwear i costumi e copricostumi.
A livello di presenze, sabato non sono mancati gli stranieri (più numerosi rispetto all’avvio dei saldi invernali) con il ritorno dei francesi e una buona partecipazione di giapponesi, cinesi e russi.
e.c.
stats