A Milano va in scena la casa vestita dagli stilisti

Il mondo del fashion è più che mai protagonista a questa edizione del Salone del Mobile. Oltre agli appuntamenti del calendario di Milano Moda Design, coordinato dalla Camera Nazionale della Moda, sono numerosissimi gli appuntamenti in cui le griffe sono protagoniste o mettono a disposizione dei vari happening le proprie location.
L’elenco è lungo e sicuramente incompleto (vedi anche sul sito cameramoda.it alla voce Milano Moda Design). Giorgio Armani, per esempio, presenta nel suo Teatro di via Bergognone circa 30 “new entry” nella sua linea casa. Lo stilista ha tra l’altro ideato con Samsung un televisore. Quasi in contemporanea con il designer piacentino, ma nella sede istituzionale della Milan Design Week a Rho-Pero, è Fendi a esibire gli ultimi nati della sua home collection, come la cassettiera Canova e il divano Albione con trapuntatura a capitonné. Ralph Lauren apre dalle 19.30 le porte della sua boutique di via Montenapoleone a un selezionato pubblico di invitati. I quali hanno modo di contemplare sedie di gusto Chippendale, cachepot in stile Déco, sedute coloniali e tessuti ispirati ai vecchi empori del New England.

VERSACE: DOPPIO EVENTO STASERA
Frutto di un’innovativa ricerca stilistica è la chaise longue “Titania” in titanio rivestito in pelle pieno fiore intrecciata, vedette dell’evento serale che Versace organizza in via Gesù 12. La casa della Medusa è protagonista anche, in via Borgospesso 15/a, dell’opening della sua prima boutique dedicata alla casa. La pelle intrecciata torna nella mostra “The knot: a retrospective”, ospitata da domani nella boutique milanese di Bottega Veneta. In occasione della Milan Design Week, la showroom del marchio del gruppo Ppr mostra pure l’arredo creato da Tomas Maier con Poltrona Frau e KPM.
La pelliccia è la prima attrice dell’home furnishing che Thes Tziveli presenta allo Studio Zeta: una linea di cuscini, coperte e tappeti in visone rasato, lince, volpe e nappa nera. Sempre la pelle, ma lavorata a effetto vintage e unita al metallo e al legno “wabi-sabi”, domina i rigorosi arredi domestici progettata da Masataka Matsumura per il marchio Giuliano Fujiwara. Il quale esordisce nell’arredo domestico come Baci & Abbracci che porta in scena presso il suo flagship di via San Raffaele 4 tre scultoree proposte di design. Estetica eco-friendly per le vivacissime novità indoor e outdoor di MissoniHome (vedi fashionmagazine.it di ieri) che, come riferisce Alberto Jelmini di T&J Vestor (l’azienda che produce l’homewear della griffe), “nel 2007 ha realizzato un fatturato diretto di 12 milioni di euro, con una previsione di crescita del 20% per l’anno in corso”. Un traguardo che potrebbe essere superato quando, nel 2009, saranno inaugurati i primi Hotel Missoni a Edimburgo, Dubai e Kuwait City. A proposito di hotel, Moschino starebbe per lanciare il suo primo albergo a Milano: arredato naturalmente con i mobili della linea “My better half”, sotto i riflettori domani nel monomarca di via Sant’Andrea 12.

SPIRITO LUDICO E TREND FITOMORFO
Se lo spirito ludico anima Agatha Ruiz de la Prada, che ha firmato una collaborazione con l’azienda Emporium (i risultati sono in mostra fino al 21 aprile nella boutique milanese della stilista), anche i creativi di Fabrica (marchio del gruppo Benetton) presentano, nello storico Palazzo Borromeo, teiere e tazze surrealiste, strofinacci stampati con bisturi e chiavi inglesi e un “giardino” cristallizzato. Il trend fitomorfo ispira la seduta Bouquet di Tokujin Yoshioka per Moroso e si ritrova nell’evento GreenEnergyDesign della rivista Interni, al quale ha aderito anche Antonio Marras. Lo stilista ha realizzato per l’ingresso della Cà Granda, in collaborazione con Anna Scaravella, l'installazione “Sussurri e grida”: un portale di cinque metri intessuto di liane e rampicanti che avvolgono monitor e gabbie di uccellini. Non la flora ma gli animali dominano invece gli sgabelli ovoidali decorati con stampe digitali che Maurizio Galante ha progettato per Baleri Italia, riproducendo conigli, gru, serpenti e il teschio di un ippopotamo. Un leopardo e una pantera nera campeggiano sulla "parete d'autore" con la quale Krizia partecipa il 20 aprile al progetto “Design on Stage” al Palazzo della Triennale. La stilista inoltre ospita, come sempre, allo Spazio Krizia, le luminose creazioni del light designer Ingo Maurer. Roberto Cavalli, dal canto suo, dà visibilità nel suo negozio di via Spiga alle avveniristiche creazioni del duo Cedrimartini e nella boutique di Just Cavalli dà spazio ai lavori in silicone policromo di Alessandro Ciffo, che festeggia domani sera. Nella stessa data, lo store di Paul Smith presenta i vasi commissionati da Gaia & Gino ad Arik Levy, Yves Behart, Constantine Boym e Jamie Hayon. Ha scelto invece il negozio di Sportmax di via Spiga 30 l'architetto Simone D'Auria, che lancia la collezione di lampade (riciclate, water resistant ed ecocompatibili) Eco-Bulb della garantita durata di 15 anni. Tra gli eventi del FuoriSalone promossi da aziende della moda si segnalano Visioni (progetto multimediale di Persol con i designer Martino Gamper, Jason Miller, Hector Serrano e Patrick Nourget) e un cocktail organizzato ancora domani sera dalla boutique Blumarine per brindare a una riedizione color fucsia delle lampade Bourgie di Kartell. Un’azienda, questa, di scena anche nello store di Valentino con la sedia Mademoiselle “vestita” in raso rosso dalla maison. Agli eventi della Milan Design Week non manca Miuccia Prada che, per presentare la nuova sede della sua Fondazione e i suoi futuri progetti, domani organizza in largo Isarco 2 un talk-show con Patrizio Bertelli, il critico Germano Celant e l’architetto Rem Koolhaas, al quale presto dedicherà una mostra.
r.m.
stats