A Mosca apre Bottega Veneta, ma chiudono altri negozi

Bottega Veneta ha aperto una nuova boutique nel Tretyakovsky Proezd di Mercury Group (nella foto), mentre recentemente lungo il Kuznetsky Most hanno chiuso i battenti gli store di Alexander McQueen, Stella McCartney e Lanvin, avviati alcuni mesi fa da Arts Group. Secondo Altagamma in Russia, nei mesi di marzo e aprile, si verificherà un significativo calo dei consumi rispetto allo stesso periodo 2008.
In base ai dati presentati ieri al convegno Altagamma (vedi anche www.fashionmagazine.it del 30 marzo) l’ex Unione Sovietica insieme a Stati Uniti, Giappone, Regno Unito, Spagna e Italia sarà tra i mercati “maglia nera” nel secondo bimestre di quest’anno: queste aree registreranno infatti le peggiori performance nell’arco del 2009 (-14,8% le Americhe, -11,7% il Giappone, -8,8% l’Europa).
In ogni caso, per quanto riguarda la capitale russa non mancano le buone notizie, come l’inaugurazione del monomarca Bottega Veneta: lo spazio, di 120 metri quadri, presenta al pubblico le collezioni di abbigliamento femminile, piccola pelletteria, borse, calzature, fine e fashion jewelry, oltre a articoli da regalo per l’uomo. L’immagine del punto vendita riflette il concept store progettato da Tomas Maier.
e.c.
stats