A Palazzo Dugnani il nuovo fulcro della moda

Palazzo Dugnani, la storica dimora seicentesca che si affaccia sui Giardini di Porta Venezia a Milano, si appresta a diventare il nuovo quartier generale della moda, con la sede del Fashion Institute, showroom per i giovani stilisti, un centro di documentazione e spazi polifunzionali.
Nei giorni scorsi la giunta comunale ha infatti approvato una delibera che individua nel prestigioso edificio milanese, che vanta soffitti affrescati anche dal Tiepolo e oggi è decisamente sottoutilizzato, il prossimo punto di riferimento per la filiera del fashion. Grazie a una superficie di 4mila metri quadri, l’immobile potrà infatti trasformarsi in una location in grado di ospitare aule e laboratori per il Fashion Institute of Milan, un centro di documentazione, showroom per i giovani stilisti, spazi per convegni, eventi e mostre dedicate al comparto moda, un bookstore e un ristorante di alta gamma, oltre agli uffici di Cnmi.
”Capofila” dell’iniziativa, come sottolinea Mario Boselli, è la Camera Nazionale della Moda Italiana: “Se tutto va bene – dice il presidente di Cnmi – il complesso dovrebbe essere operativo entro il primo semestre del 2013. Per il momento abbiamo posto i paletti e tracciato a grandi linee il progetto, che aggiusteremo a seconda delle esigenze formative che verranno via via a crearsi”.
Il restyling di Palazzo Dugnani rappresenta una diversa opzione dopo l’archiviazione dell’ipotesi “The Cube” per il Fashion Institute, immaginata dall’architetto Pierluigi Nicolin: l’idea avrebbe dovuto concretizzarsi con un building di 9mila metri quadri su cinque piani nell’area Porta Nuova ma non è mai diventata realtà. Ora l’alternativa rappresentata dal palazzo in via Manin, che tra l’altro dista pochissimo dal Quadrilatero.
a.t.
stats