A Phard i jeans di Mariella Burani

Dalla primavera 2009 la produzione della prima linea Burani Jeans sarà curata dal gruppo Phard. Composta da circa 300 articoli uomo e donna, la collezione porterà nuova linfa all’azienda napoletana che chiuderà il 2008 a quota 120 milioni di euro, con l’obiettivo di raggiungere i 200 milioni nel 2010. Step successivo, la quotazione in Borsa a Piazza Affari.
La notizia, trapelata in maniera non ufficiale, è stata pubblicata oggi sul quotidiano Finanza & Mercati. La liaison tra le due realtà fa seguito a quella già avviata da qualche tempo, ossia la licenza per le linee bimbo di Phard e Zu-Element (altro marchio della compagine partnopea) affidata alla Junior Fashion Group del gruppo di Cavriago. Burani, inoltre, è presente nel fondo di private equity Abacus Invest che, con Mps Venture e Efi Banca, ha rilevato lo scorso anno il 45% del capitale di Phard.
Come ha rivelato a Finanza & Mercati Roberto Esposito, patron di Phard, l’azienda punta a crescere all’estero attraverso la ricerca di partner in Cina e in India ma anche tramite il rafforzamento dell’Europa.
c.me.
stats