A White Homme riflettori puntati su Marithé + François Girbaud

Terza edizione, dal domenica 18 a martedì 20 gennaio al Superstudio Più di Milano, per White Homme, salone che accanto alle proposte al maschile per l’autunno-inverno 2009/2010 presenta anche una serie di precollezioni al femminile. Special guest Marithé + François.
Circa 60 gli espositori per questa manifestazione ideata da Massimiliano Bizzi, che punta su linee concettuali e d’avanguardia (tra i brand on show, da segnalare Marsell, Ring e Giorgio Brato) e sceglie come ospiti d’onore il duo francese Marithé + François Girbaud. Alla griffe, che da sempre si distingue grazie a un inimitabile talento per la sperimentazione su forme e tessuti, sono dedicati sia un’installazione in una sala all’interno della sezione “Art point”, sia un evento in programma dalle 12.30 alle 14.30 di martedì 20 gennaio, sul filo conduttore di una moda che costruisce come in un puzzle l’immagine di un moderno guerriero urbano, per il quale un guardaroba suddiviso secondo rigide stagionalità non ha più senso di esistere. Un tema cui questo personaggio proiettato nel futuro è particolarmente sensibile è la sostenibilità ecologica, una priorità anche per la manifestazione, che si affida ad allestimenti ed elementi di arredo di recupero e convertibili.
“La maison francese - sottolineano i portavoce di White Homme - sceglie la rassegna come unico palcoscenico per presentare la propria linea”. Intanto comincia il conto alla rovescia per White, collocata nel calendario della donna dal primo al 3 marzo, con una nuova formula su tre giorni che si avvale della sovrapposizione con le battute finali delle sfilate del prêt-à-porter femminile, ma anche della prossimità con l’apertura di Micam, Mipel e Mifur (al via il 4 marzo) e con la fashion week parigina (dal 5 al 12 marzo).
a.b.
stats