A.S.Watson lancia offerta su Marionnaud

A.S.Watson - trading company operativa in 20 mercati, di proprietà del conglomerato di Hong Kong Hutchinson Whampoa - ha lanciato un'Opa amichevole sulla catena di profumerie Marionnaud. L’offerta partirà il 28 di questo mese, per concludersi a fine marzo, a un prezzo di 21,8 euro per azione.
Tale valore supera del 37,1% la quotazione del titolo in Borsa alla chiusura del 7 gennaio scorso. Si sa inoltre che la famiglia fondatrice Frydman apporterà il proprio 20% circa del capitale e che il management attuale manterrà le proprie responsabilità day-to-day. Anche Cape Holding (Crédit Agricole) aderirà con la propria partecipazione, pari all’8,9%.
Come ha spiegato Ian Wade, group managing director di A.S.Watson, l’operazione è un’ottima opportunità per in Francia e in tutte le altre aree dove Marionnaud opera. La controllata di Hutchinson Whampoa, infatti, è attiva anche nei settori health e beauty attraverso la catena di negozi Watson Your Personal Care Store (950 punti vendita in 9 mercati). Nel medesimo campo d’azione è presente pure in Europa, con sette insegne (Ici Paris, Rossmann e Kruidvat per citarne alcune), per un totale di 3.500 negozi in 10 diversi Paesi (Ici Paris, Rossmann e Kruidvat per citarne alcune)
All'inizio dell'anno l'Autorità francese dei mercati finanziari (Amf) ha aperto un’indagine sull'informazione finanziaria e contabile di Marionnaud. L’inchiesta sui conti degli ultimi tre anni è stata la diretta conseguenza della rivelazione, su pressione del gruppo di audit Bdo Marque & Gendrot, che il leader europeo della distribuzione di profumi e cosmetici aveva dovuto eseguire delle "correzioni contabili" per un ammontare di 93 milioni di euro e dichiarava un risultato semestrale in perdita netta di 78,96 milioni di euro, oltre a un debito di 548 milioni di euro.
stats