Abercrombie & Fitch chiude 180 negozi

Nel tentativo di migliorare le proprie performance finanziare Abercrombie & Fitch ha in progetto di chiudere 180 negozi negli Stati Uniti nei prossimi anni. Il gruppo di abbigliamento, infatti, pur generando la maggior parte del suo fatturano in patria ha intenzione di focalizzarsi sull'Europa e l'Asia, dove il business è in forte crescita.
A confermare il drastico piano di ridimensionamento retail è stato il chief financial officer della compagnia, Jonathan Ramsden, parlando nei giorni scorsi alla Deutsche Bank Global Consumer Conference di Parigi. Le chiusure dovrebbero riguardare principalmente il marchio che prende il nome dell'azienda, ma anche il brand Hollister potrebbe essere coinvolto, anche se in misura minore.
Abercrombie & Fitch ha già chiuso 135 store negli ultimi due anni e alla fine del primo trimestre del 2012 contava 1,049 punti vendita attivi nel mondo. Nel 2011 il colosso di base a New ALbany in Ohio ha realizzato il 65% del fatturato negli Usa e il 21% nei mercati internazionali. an.bi.
stats