Abercrombie dismette la catena Ruehl

Tempo di "strategic review" per Ruehl: la casa madre Abercrombie & Fitch ha annunciato che dismetterà i 29 negozi con questa insegna, un'operazione che sarà portata a compimento entro la fine del corrente anno fiscale.
"In un altro momento il brand avrebbe avuto un buon successo - ha commentato il ceo e chairman of the board di Abercrombie & Fitch, Mike Jeffries -. Ma allo stato attuale non possiamo fare altro che concentrarci su altri marchi, soprattutto di respiro internazionale". Nelle 13 settimane chiuse lo scorso 2 maggio, Ruehl ha riportato vendite nette pari a 10,2 milioni di dollari, in calo del 34% rispetto all'analogo periodo del 2008. Ma anche la società con sede a New Albany, nell'Ohio, ha evidenziato nella sua globalità segnali di debolezza: i ricavi netti si sono attestati a 612 milioni di euro, in discesa del 24% sempre in confronto con il corrispondente trimestre dell'anno precedente (vedi anche fashionmagazine.it del 13 maggio scorso).
a.b.
stats