Abn Amro advisor nella ristrutturazione finanziaria di Fin.part

Il cda di Fin.part ha deciso di affidare ad Abn Amro l’incarico definire e attuare un piano di ristrutturazione finanziaria, con l’obiettivo di fare fronte agli impegni e alle obbligazioni del gruppo di prossima scadenza. La banca d’affari olandese succede alla società di consulenza Franco Tatò & Partners, che ha lasciato l’incarico ottenuto lo scorso 13 maggio.
“Abn Amro - spiega la società in una nota - avrà il ruolo di interlocutore finanziario indipendente, con il compito di portare a termine le trattative e di finalizzare gli accordi con gli Istituti di Credito”. Un compito non certo facile per il nuovo advisor: sul gruppo presieduto da Gianni Mazzola incombe la scadenza di un bond Cerruti da 200 milioni di euro, prevista per il 26 luglio prossimo.
Come riporta “Il Sole 24 Ore” di oggi, l’ex amministratore delegato di Fin.part, Gianluigi Facchini, sarebbe iscritto nel registro degli indagati della Procura di Milano per insider, false comunicazioni sociali e aggiottaggio.
e.f.
stats