Accessorio moda e persona (Fiamp): export in aumento solo per l’occhialeria

Esportazioni con segno meno per le aziende nel settore dell’accessorio moda e persona. Nelle statistiche rese note oggi da Fiamp, la federazione che le rappresenta a livello nazionale, si tratta di un calo del 6,5% su base trimestrale e dell’1,8% nella rilevazione a nove mesi (in valore).
Il rapporto elaborato dall’associazione, in collaborazione con fondazione Edison, evidenzia che solo l’industria dell’occhialeria si è mossa in controtendenza, mettendo a segno un +5,9 e un +7,4% nel calcolo rispettivamente a tre e nove mesi.
Il comparto più colpito è quello della gioielleria (-25,1% nel terzo trimestre e –5,5% da gennaio a settembre dello scorso anno). Export in contrazione anche per le calzature (-0,3 e –4,4% rispettivamente), mentre la pelletteria cede su base trimestrale (-1,7%) e tiene nei valori a nove mesi (+7,8%).
Esaminando le performance in base ai Paesi di destinazione, deludono gli Usa (-22,4% trimestrale e –11,3% nei primi nove mesi dell’anno), mentre la Francia resta il secondo maggiore buyer (+3,4 e –1,4% rispettivamente). Tra i 20 maggiori mercati dell’accessorio moda e persona made in Italy spiccano Corea del Sud e Turchia, mentre la Cina esce dalla classifica nel trimestre (20esima nella graduatoria a 9 mesi).
e.f.
stats