Acquisizione per VF Corporation: dopo Napapijri, arriva Vans

Dopo avere rilevato il marchio italiano di outdoorwear Napapijri, la società statunitense VF Corporation punta su Vans: è stato infatti raggiunto un merger agreement con i vertici di questa società californiana, per la quale VF pagherà circa 396 milioni di dollari (333,6 milioni di euro).
L’obiettivo dei responsabili di VF Corporation è portare le vendite di Vans – sinonimo di calzature e abbigliamento di impronta active – a quota 500 milioni di dollari nel giro dei prossimi tre/cinque anni. “Scommettiamo su un brand molto amato dal consumatore della fascia teen – ha commentato Mackey J. McDonald, chairman e ceo di VF -. Questa operazione, peraltro, arricchisce di un nuovo tassello il nostro portfolio focalizzato sull’outdoor, accrescendo parallelamente la nostra incisività nel campo delle calzature e di altri nuovi prodotti”.
Vans - che entrerà a fare parte, come già Napapijri, della VF Outdoor Coalition - si rivolge attualmente a un target dai 10 ai 24 anni ed è presente in 155 negozi fra Usa ed Europa. Sponsorizza inoltre diversi eventi molto seguiti dai giovanissimi, come i Vans Amateur Skateboarding Championships.
Fra le linee del sempre più articolato portfolio di VF, sono da citare Lee e Lee Sport, Wrangler, Nautica, John Varvatos, Eastpak e The North Face.
a.b.
stats