Adidas: previsioni positive per il 2005

Sull’onda della crescita registrata nel 2004, Adidas-Salomon prevede di chiudere il 2005 in ottima salute. Del resto, a fine 2004 gli ordini si sono portati avanti del 7% o del 9% a cambi costanti.
In particolare, gli ordini relativi all’abbigliamento sono aumentati del 12%, mentre quelli delle calzature hanno messo a segno un +4%. Molto dinamico è stato l’andamento in Asia (dove gli ordini hanno totalizzato un +39%) e in Nord America, con ordini stabili se calcolati in euro, ma in ascesa del 7% se considerati in dollari.
Nel 2004 le vendite del gruppo si sono incrementate del 5% rispetto al 2003, a quota 5,2 miliardi di euro, spinte da un +12% nell’Estremo Oriente (Cina e Giappone in primis) con 1,1 miliardi di euro e da un +26% in America Latina con 179 milioni di euro.
Negli Usa, le vendite sono arretrate del 5% (pari a 1,6 miliardi di euro), ma in valuta locale hanno progredito del 4%. +3% in Europa con 3,4 miliardi di euro e performance buone soprattutto in Francia, Regno Unito e Spagna.
L’avanzamento dei ricavi ha ammortizzato le spese extra – per esempio per i giochi olimpici – e ha spinto l’utile operativo a 580 milioni di euro (+18%). L’utile netto è stato di 314 milioni di euro (+21%). Verosimilmente, le vendite progrediranno a una cifra (medio-alta) e gli utili avranno un balzo in avanti del 10/15%.
t.w.
stats