Aeffe: il cda dà l'ok al buy-back

Nella riunione di oggi, il cda di Aeffe, presieduto da Massimo Ferretti, ha approvato la richiesta di autorizzazione a un piano di acquisto e disposizione di azioni proprie. Il gruppo della moda, quotato alla Borsa di Milano dallo scorso luglio, potrà così attivarsi per stabilizzare il titolo.
Aeffe, come spiega un comunicato, potrà intervenire a seguito di contingenti situazioni di mercato e facilitare gli scambi in momenti di scarsa liquidità. A oggi il titolo segna un -24,88% dalla quotazione e viene trattato poco sopra i due euro per azione, dai 4,10 del collocamento.
Il gruppo, cui fanno capo i marchi Alberta Ferretti, Moschino e Pollini potrà acquisire in una o più volte, un numero di titoli non superiore al 10% del capitale sociale. L'operazione consentirà, inoltre, “investimenti coerenti con le linee strategiche della società”. In tal senso Aeffe potrà disporre delle azioni per operazioni come lo scambio, la permuta, il conferimento, la cessione, per l'acquisizione di partecipazioni e pacchetti azionari o altre operazioni di finanza straordinaria.
L'autorizzazione da parte dei soci è attesa per l'assemblea in programma il prossimo 3 marzo.
e.f.
stats