Ai: una linea sui generis, al via nei negozi dal prossimo inverno

Progettata da Giovanni Chicco, debutta con l’autunno-inverno 2004/2005 la collezione Ai: capispalla femminili, integrati da alcuni modelli in maglia, che rappresentano "una sfida 'al sottozero', al classico concetto di imbottito", come spiega il loro ideatore.
“Ciò che mi galvanizza, oltre alla curiosità che fa parte della mia personalità – racconta a fashionmagazine.it Giovanni Chicco, noto anche con lo pseudonimo John C. Grain – non è affrontare il ‘fattibile’, ma ribaltare i preconcetti sul ‘non fattibile’”.
Da questo presupposto, nel 1999, è nata la linea di piumini Add Down, che ha messo in discussione qualunque cliché su questo indumento di notevole utilità, ma spesso ingombrante e poco “donante”, trasformandolo in una proposta di notevole appeal fashion.
“Nel 2002 il brand è stato ceduto a Comei – puntualizza Chicco – e io ho iniziato a gettare le basi per una nuova avventura: Ai, dalla parola giapponese che definisce il fiore dell’indaco, ma anche il colore blu”.
Protagonista assoluto dei circa 30 pezzi che, come tasselli di un mosaico, danno vita ad Ai, è un cashmere rielaborato nella trama, ridotto nel peso, ultra-soft, impermeabile e traspirante.
“Ho realizzato in esclusiva per Ai un materiale che rivoluziona ulteriormente il concetto di piumino – precisa il designer, la cui sede operativa è a Biella, con link nei punti strategici del mondo, grazie a una rete capillare di collaboratori -. Tre gli elementi chiave: un cashmere del peso di 39 grammi, virato in finissaggi speciali, per lo shell esterno; un taffetas di nylon in microfilamenti e downproof, morbidissimo al tatto, per lo shell interno; non ultima l’imbottitura che, al posto della piuma, utilizza una fibra americana dall’eccezionale tenuta - in grado di produrre calore anche se esposta all’acqua -, già testata dall’esercito americano e sinonimo di resistenza alle variazioni termiche”.
La licenza della collezione è affidata alla Alien Fashion di Torino, mentre il punto di riferimento per il retail è la showroom milanese L.A. Distribuzione.
Al momento sono 150 le boutique internazionali di alto livello che hanno scelto Ai, attratte anche dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. “Dai 200 ai 450 euro sell-out”, informa Giovanni Chicco, che già sta pensando alla primavera-estate 2005: una stagione il cui pezzo forte sarà una giacca che “non oppone resistenza al corpo, grazie a una costruzione particolare e all’utilizzo di fibre che garantiscono una ‘elasticità ergonomica’ senza precedenti”.
Un’altra novità, in sintonia con lo spirito eclettico di Chicco, è una liaison con il mondo della musica. “Sono in contatto con una casa discografica – confida – che intende contraddistinguere con il logo Ai, di forte impatto grafico, una linea di cd di musica di ricerca ”. Questi cd potrebbero essere applicati ai modelli della collezione al posto dell’etichetta, già dalla prossima stagione calda. L’autore delle musiche contenute nei cd sarà – e non c’è da stupirsi - lo stesso Giovanni Chicco.
a.b.
stats