Al White di gennaio anche la donna protagonista: special guest Ter et Bantine

Sempre meno barriere tra uomo e donna al White. Alla prossima edizione del salone di via Tortona 27 e via Tortona 54 a Milano, in calendario dal 14 al 16 gennaio, gli oltre 8mila buyer attesi troveranno oltre alle novità di abbigliamento e accessori maschili anche le proposte femminili per l'autunno-inverno 2012/2013, con Ter et Bantine special guest.
Il dato saliente dell'edizione ai nastri di partenza, infatti, è l'aumento delle collezioni femminili, che crescono del 15%. Il format varato a giugno 2011 per soddisfare le esigenze dei compratori, sempre più propensi ad anticipare le scadenze stagionali degli acquisti, è un altro successo del salone milanese che in questa nuova edizione conferma la presenza di nomi illustri del menswear internazionale, come Massimo Alba, All41, Tonello, Sealup, Care Label, Ernesto by G. Bommezzadri e Drumohr, Appuntamento da non perdere per l'edizione di gennaio è la collaborazione con il Gruppo Boglioli che sceglie White per lanciare il nuovo progetto sportswear in uno spazio dedicato.
Anche i marchi Lanificio F.lli Cerruti dal 1881 e Gold Bunny puntano su White per presentare un nuovo e rivoluzionario concetto di capospalla. Ampio spazio sarà dato anche alle anticipazioni delle collezioni donna di ricerca con nomi come Camilla Skovgaard, Raquel Allegra, Tucker, Hockey, Deepa Gurnani e Ancient Greek Sandals. Ter et Bantine, invece, presenterà a White Gennaio la pre-collezione donna autunno-inverno 2012/2013, insieme ai nuovi accessori. " White è il modo migliore per avvicinarsi ai nostri clienti. Non è un salone ma un'agorà, dove incontrare persone ma anche condividere idee", ha commentato Manuela Arcari, stilista e fondatrice del marchio di prêt-à-porter.
Lo spazio speciale dedicato a giovani Talents, lanciato lo scorso settembre, vede in White Gennaio la sua seconda edizione. Sette saranno i giovani talentuosi creativi che animeranno la realtà espositiva di via Tortona 54, tra cui Be-Wow, Daniel Andresen, Karlotalaspalas, Luca Larenza, Matthew Miller.
Per Massimiliano Bizzi, fondatore e autore della rassegna milanese "White conferma la capacità di cogliere non solo le tendenze fashion, ma anche quelle recepite su un mercato in continua evoluzione. Oggi la moda si muove in tempi rapidi e il successo numerico dell'aumento della presenza delle collezioni femminili testimonia che il format varato sarà il futuro di White Gennaio e Giugno ma anche di Milano stessa. I buyer chiedono prodotti vendibili, ma con una storia e un'impronta di stile e qualità: noi sappiamo scegliere per loro, presentando prima delle scadenze canoniche una selezione di collezioni all'altezza delle loro esigenze". an.bi.
stats