Al via Anteprima tra futuro, Africa e sostenibilità

Apre i battenti oggi negli spazi del nuovo MiCo - Milano Convention Centre, Anteprima, la fiera dedicata alle tendenze del mondo della pelle e del sintetico. A rappresentare le concerie italiane, categoria di spicco del manifatturiero del Belpaese, 125 aziende del top di gamma che incontreranno circa 2mila buyer e ricercatori da tutto il mondo.
In primo piano la primavera/estate 2013, che si preannuncia luminosa, dominata dal bianco e dalle sue contrapposizioni con tinte vivaci. Le sei gamme di colori proposte includono le trasparenze degli acquerelli, i toni della sabbia e della terra, la brillantezza degli effetti fluo, la delicatezza dei pastello e l'eleganza rétro delle pietre preziose.
Ospite della manifestazione presso fieramilanocity (con ingresso da via Colleoni 20) Jacqueline Shaw, la stilista ideatrice del progetto Africa Fashion, che fornirà al pubblico una fotografia dell'industria tessile africana, con la quale Anteprima intende sviluppare programmi di formazione per giovani talenti. Parlano invece, nella giornata odierna, del futuro del settore in Italia i nuovi protagonisti dello stile, riuniti insieme a opinionisti e industriali della pelle durante la tavola rotonda "Quando la moda cambia pelle", tra i momenti più interessanti di questa edizione, insieme al dibattito di domani "Moda sostenibile e responsabile", sul controllo del rispetto dei doveri di sostenibilità verso l'ambiente da parte dell'intera filiera.
Dopo la due giorni milanese, giunta alla sua 25esima edizione, la pelle "made in Italy" approderà a Parigi, Londra, New York, Tokyo, Hong Kong, Shanghai e Canton con eventi di nicchia in ogni città, fino all'appuntamento mondiale per eccellenza, quello a Bologna con Lineapelle, dal 3 al 5 aprile.
c.le.
stats