Al via Milano Unica, sempre più strumento di promozione del made in Italy

Parte domani un’edizione che si preannuncia particolarmente interessante di Milano Unica, il salone che riunisce al Portello di Fieramilanocity le cinque fiere storiche del tessile made in Italy: Ideabiella, Ideacomo, Moda In, Prato Expo e Shirt Avenue. Con questa stagione, focalizzata sulla primavera-estate 2009, prende avvio, infatti, l’evento "In Season", che porta in passerella le creazioni delle griffe.
Mercoledì alle 20 è in calendario, infatti, la grande sfilata che vedrà protagonisti gli abiti per la primavera-estate, da poco in vendita in boutique, di sei grandi dello stilismo italiano: Salvatore Ferragamo, Gianfranco Ferré, Antonio Marras, Missoni, Valentino e Versace. L’obiettivo dell’iniziativa, sostenuta dal Comitato Lombardia per la Moda con un contributo di 600 mila euro, è di offrire ai buyer che visitano il salone un’occasione di grande spettacolo e mondanità ma anche e soprattutto di informazione sui trend della stagione in corso, nel momento in cui vengono effettuati gli acquisti di tessuti per la successiva stagione estiva.
Un’operazione che verrà spiegata nel corso della cerimonia di inaugurazione della manifestazione, fissata per domani alle 11, a cui interverranno Paolo Zegna, presidente di Milano Unica, Giovanni Bozzetti, presidente del Comitato Lombardia per la Moda, Umberto Vattani, presidente dell’Ice, Ambrogio Brenna, assessore alle Attività Produttive della Regione Toscana, Mercedes Bresso, presidente della Regione Piemonte e Roberto Formigoni, Governatore della Lombardia.
Complessivamente nelle cinque rassegne in cui l’appuntamento si articola sono impegnate 659 aziende, su una superficie di oltre 27 mila metri quadri. Milano Unica chiude venerdì 15 febbraio.
e.a.
stats