Al via Pitti Immagine Casa: Firenze capitale del tessile per la casa

Pitti Immagine Casa di Firenze, la rassegna dedicata al tessile di qualità per la casa, ritorna – con un’unica data annuale – da domani al primo febbraio. La sfida degli organizzatori si gioca questa volta sul coinvolgimento dell’intera città. Oltre al salone, infatti, ospitato alla Fortezza da Basso, sono in programma una serie di eventi per un vero e proprio Pitti Casa Festival.
Nella convinzione che il tessile per la casa stia dimostrando una sempre maggiore capacità di proposta creativa e che per questo sia alla ricerca di un’adeguata visibilità, gli sforzi di Pitti Immagine sono andati nella direzione di costruire un articolato programma di happening.
In Fortezza saranno in mostra 72 marchi (13 dei quali esteri): nel Padiglione Centrale saranno concentrate le collezioni di biancheria e tessuti per la casa, mentre il Padiglione Cavaniglia ospiterà le fragranze e i complementi d’arredo, oltre agli spazi dedicati alla ricerca.
In questo ambito si colloca Textile Orchestra, un laboratorio/installazione con quaranta postazioni di lavoro (con macchine per cucire e tutti gli “attrezzi del mestiere”) destinate ad altrettanti studenti del Polimoda, che nel corso della tre giorni di manifestazione realizzeranno oggetti in tessuto (cuscini, drappi, tovaglie) che i visitatori potranno acquistare.
Le stoffe e gli accessori utilizzati provengono da India e Marocco e sono stati selezionati da Paola Navone, direttore artistico della rassegna.
Con questa edizione prende avvio anche T-Art, appuntamento monografico dedicato di volta in volta a personaggi dell’arte contemporanea italiana e internazionale che utilizzano in modo significativo e originale il tessuto nel loro lavoro: il primo evento è un’installazione di Maria Lai, artista sarda nota per le sperimentazioni con la materia, “scoperta” dallo stilista Antonio Marras. “Invito a Tavola”, l’opera progettata per Pitti Casa, vuole essere una metafora dell’arte intesa come cibo per la mente.
Da segnalare, inoltre, la sinergia con Affreschi Toscani, rassegna specializzata in biancheria per la casa, ospitata nel Salone M al piano inferiore della Fortezza da Basso.
Fuori dalla sede espositiva, la manifestazione prosegue, sotto la denominazione di Pitti Casa Festival, con eventi che coinvolgeranno negozi, gallerie d’arte, musei e spazi alternativi. Fra i vari appuntamenti, da segnalare Super(Design)Market, mostra-mercato allo Spazio Alcatraz della Stazione Leopolda.
e.a.
stats