Al via l’Olympus Fashion Week di New York

Comincia domani a Bryant Park, e si svolgerà fino al 15 settembre, l’Olympus Fashion Week di New York. Oltre al fitto calendario di sfilate, questa edizione celebra come ospite privilegiato l’accessorio, protagonista di uno spazio dedicato.
In passerella, il primo passaggio è riservato alla sfilata delle “Spring 2005 Collection”, firmate (tra gli altri) da Kenneth Cole e Lacoste. Nel secondo giorno della settimana del ready to wear newyorkese sarà la volta dei défilé di Carolina Herrera, Nicole Miller e Tommy Hilfiger, ma è nella parte finale del calendario che si concentra il maggior numero di griffe.
Lunedì 13 saranno sotto i riflettori Anna Sui e Donna Karan, mentre Michael Kors, Narciso Rodriguez e Calvin Klein animeranno la giornata di martedì 14. Tra i nomi nuovi in pedana, Sebastien Pons (di scena l’8 settembre), Proenza Schouler (9 settembre) e Zac Posen (10 settembre). Domenica 12 si presenteranno Dkny, Carlos Miele, Diane von Fürstenberg e Tuleh.
Gli italiani in passerella si concentrano nella stessa giornata: si tratta di Roberto Menichetti, alla sua seconda volta negli States, e di Luca Orlandi con Luca Luca. Dalla Spagna, il 10 settembre, arriva Custo Barcelona. La otto giorni chiuderà il sipario mercoledì 15 con Ralph Lauren.
Per tutta la durata della fashion week americana, nelle vetrine del department store Henry Bendel sulla Fifth Avenue è protagonista la collezione di abbigliamento femminile Pollini per l’autunno-inverno 2004/2005, disegnata da Rifat Ozbek.
Sotto una tenda allestita vicino alla Josephine Shaw Lowell Fountain, nei pressi di Bryant Park – dove hanno luogo le sfilate – una trentina di brand, tra aziende di calzature, borse, gioielli e orologi, si sono messi in mostra su invito di 7th on Sixth, società che organizza la kermesse newyorkese, e grazie alla sponsorizzazione della Casa di gioielli Judith Ripka.
Maggiori informazioni sono reperibili sul sito ufficiale www.olympusfashionweek.com
c.b.
stats