Al via oggi Gds, al centro di un progetto di rinnovamento

Parte oggi a Düsseldorf (per concludersi domenica 14 marzo) il salone della calzatura Gds. Alla rassegna sono attesi circa 1.500 espositori circa da 50 Paesi, per una full immersion nelle proposte per l’autunno-inverno 2004/2005, oltre ai "programmi" per la primavera-estate prossima. Un test importante, in vista del rinnovamento che i responsabili di Messe Düsseldorf stanno progettando.
Sul fronte trend, la prossima stagione fredda vedrà, dicono gli esperti, ricomporsi due orientamenti opposti: da una parte la voglia di glamour, lusso ed eleganza anche classica, dall’altro il mood sportivo, funzionale e confortevole. Interessante sarà scoprire quali accorgimenti le aziende hanno adottato per conciliare queste due tendenze, curiosando fra gli stand del salone, che introduce alcune novità a livello organizzativo e d’immagine.
Nella convinzione, infatti, che sia sempre più importante considerare le calzature nel quadro globale delle tendenze moda, gli organizzatori hanno deciso di incaricare la società Modemedia PR di Düsseldorf di curare i rapporti con la stampa e le pubbliche relazioni. Quale affiliata di Igedo Company (società organizzatrice del salone dell’abbigliamento Cpd Woman Man), l’agenzia dispone di contatti pluriennali con i media, oltre alla sensibilità moda. L’obiettivo della collaborazione è di esercitare anche un’azione congiunta e “globale” per rafforzare Düsseldorf come metropoli del fashion system.
Ma le novità più significative si avranno a partire dall’edizione di settembre (fissata dal 16 al 19): Gds si terrà infatti nei padiglioni dal 3 al 17, con esclusione dei padiglioni 6 e 7. Ciò consentirà di disegnare un circuito ottimizzato, seguendo il quale i visitatori potranno avere una visione rapida e completa dell’offerta. La filosofia espositiva a cui ci si ispira è quella basata sul concetto di “focus group”.
Inoltre, dal 2005 si eviterà la sovrapposizione delle date autunnali di Gds con quelle di Micam a Milano: Messe Düsseldorf ha deciso infatti di collocare la fiera dopo l’appuntamento milanese, nell’ultimo fine settimana di settembre (vedi fashionmagazine.it dell’8 marzo scorso).
e.a.
stats