Al via oggi la Shanghai Fashion Week

Apre i battenti oggi la Shanghai Fashion Week, organizzata in contemporanea con lo Shanghai International Fashion Festival, principale manifestazione di moda nella metropoli cinese. La kermesse, giunta al suo sesto anno e fortemente promossa dalle autorità locali, prevede un ricco calendario di eventi che comprende sfilate, conferenze, mostre, press conference e party.
Si parte questa sera con una opening ceremony in barca lungo il fiume Huangpu, da cui è possibile ammirare alcuni degli scenari simbolo della città, come l’avveniristico skyline di Pudong e il più europeo Bund. Seguono nei prossimi giorni una serie di tavole rotonde e conferenze, con la partecipazione di esponenti del mondo della moda locale e internazionale.
Temi caldi di questo ciclo di incontri saranno la crisi del tessile cinese, l’evoluzione del mercato interno e lo studio di nuove ricette per rilanciare il fashion cinese in una chiave più internazionale e glamorous.
Il motto di questa edizione è passare dal "Made in China” al “Designed in China”. Altro tema caldo è l’imminente World Expo, che la capitale commerciale della Repubblica Popoolare si prepara a ospitare nel 2010 e il suo importante contributo alla promozione su scala internazionale della città di Shanghai e, in particolare, della sua industria della moda.
"Shanghai è una delle più dinamiche metropoli asiatiche e del mondo - sottolinea Kristina Chi, del Comitato Organizzativo della Shanghai Fashion Week - e stiamo lavorando affinché possa avere una settimana della moda all'altezza del suo ruolo economico. Inoltre, Shanghai ha sempre avuto una naturale propensione alla moda non solo in termini di consumi, ma anche in virtù di una spiccata creatività locale. Qui, infatti, ha sede una nutrita comunità di designer, che intendiamo promuovere proprio attraverso queste manifestazioni".
E sono, in effetti, molti gli eventi promossi in questo senso. Ci sarà, ad esempio, un défilé di Cheongsam (l’abito tradizionale cinese) con foto, immagini e filmati sulla storia di questo capo-simbolo di Shanghai, e al quale le autorità locali intendono dedicare presto un museo. In un altro evento, dal titolo “Take runway to highway”, giovani designer cinesi presenteranno gli interni realizzati appositamente per un limited edition della Roewe, prima berlina “Made in China”. Nel corso dei sette giorni di sfilate, talenti nazionali e stranieri, provenienti da Gran Bretagna, Francia, Giappone, Stati Uniti e anche Italia, presenteranno in anteprima le collezioni per la primavera/estate 2009.
c.r.
stats