Al via piano di cooperazione tra Ice e Hktdc per far conoscere il mercato cinese

Con il mese prossimo prende il via il primo degli appuntamenti nell’ambito del programma di attività comuni organizzate dall’Ice e dall’Hong Kong Trade Development Council (Hktdc) per orientare le imprese all’ingresso nel mercato della Republica Popolare Cinese, con un occhio di riguardo alla regione del Guangdong. Prevista una serie di seminari nel Nord Italia, che vedranno tra i relatori anche autorevoli esponenti del settore tessile-abbigliamento.
Il mese prossimo, infatti, Frederick Lam, deputy executive director dell’Hktdc sarà in visita nel nostro Paese - tra le tappe in programma si elencano Varese, Lecco e Venezia - in occasione dell’evento organizzato dall’Istituto Nazionale per il Commercio Estero dal tema: “I vantaggi di Hong Kong nella regione del delta del fiume delle Perle”. Il manager spiegherà agli imprenditori locali le implicazioni dell’accordo di libero scambio firmato il giugno scorso fra Hong Kong e la Cina, il Closer Economic Partnership Agreement (Cepa), e i conseguenti vantaggi in termini di investimenti in Cina, con particolare riferimento alle zone di Shenzhen e Dongguan.
Agli incontri è previsto, inoltre, l’intervento di relatori quali Carlo Angelo Bocchi, direttore dell’Ice di Hong Kong, che spiegherà il ruolo dell’ex-colonia britannica in Cina, Andrew Leung, presidente degli industriali tessili di Hong Kong, che tratterà delle opportunità di fare affari in Cina tramite il ruolo chiave giocato da Hong Kong, Willy Lin, managing director di Milo Knitwear, che illustrerà i vantaggi di investire, in particolare, nell’industria tessile.
e.f.
stats