Alessi pronta a lanciare l'abbigliamento

Dopo gli orologi, arrivano altri accessori e l’abbigliamento nel futuro di Alessi: la società, leader nel campo degli oggetti di design per la casa, entro un anno dovrebbe lanciare occhiali, borse e calzature. Sull’onda degli “Alessi Watches” (prodotti e distribuiti da Fossil e lanciati lo scorso febbraio), nel 2003 sarà la volta degli occhiali, delle borse e, a seguire, delle scarpe, settori per i quali l’azienda sta cercando i licenziatari anche se la progettazione dovrebbe essere gestita internamente da un’apposita sezione di design management. Lo ha annunciato il titolare Alberto Alessi il quale, sul possibile ingresso nella moda, per ora non si pronuncia, anche se ammette un crescente interesse per il comparto nell’ottica di un progressivo ampliamento del “mondo” Alessi. Intanto fervono i preparativi per la presentazione, durante la settimana del Salone del Mobile a Milano, del bagno Alessi: sanitari e mobiletti disegnati da Stefano Giovannoni e realizzati da tre industrie, la finlandese Oras, la svizzero-tedesca Laufen e l’italiana Inda. Sul fronte distribuzione, l’industria piemontese - cui fanno capo attualmente 18 negozi monomarca in Europa, più un centinaio di shop-in-shop che integrano la presenza in 5 mila multibrand - sta puntando a Parigi come sede della prossima vetrina che dovrebbe essere inaugurata fra un anno: una superficie di 200 metri quadri situata o sulla Rive Gauche o vicino a Place de la Concorde. Alessi ha chiuso il 2001 con un fatturato di 100 milioni di euro e una previsione di incremento per il 2002 pari al 15%. Un terzo del giro d’affari è realizzato in Italia e il resto all’estero: tra i mercati Ue più significativi la Germania, mentre oltre Europa gli investimenti si concentrano su Usa e Giappone.
a.b.
stats