Alleanza transatlantica per il dopo-Wto

Si rafforza il coordinamento tra le due sponde dell'oceano per il superamento degli squilibri tariffari e doganali esistenti nel commercio mondiale del tessile-abbigliamento, destinati a diventare oggetto di contesa dopo il vertice del Wto a Doha nel novembre scorso. A metà gennaio, infatti, i rappresentanti di Euratex, American textile Manifacturers Institute, Canadian Textile Insitute, Camara Nacional de la Industria Textil de México e Turkish Clothing Manufacturers Association si sono incontrati a Washington con l'obiettivo di siglare un documento comune da sottoporre ai rispettivi governi. Tra i punti considerati, la completa apertura di importanti mercati potenziali, attualmente in pratica inaccessibili a causa di forti barriere tariffarie e non (vedi "Fashion" 1408). Inoltre, le richieste vertono sulla necessità di evitare nuove concessioni ai Paesi in via di sviluppo, soprattutto in termini di ulteriori innalzamenti dei contingenti all'export, nonché sull'importanza di un maggior controllo del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale.
stats