Allegri: un nuovo stabilimento e progetti di aperture

L’inaugurazione della nuova sede a Vinci (Fi) e l’apertura il prossimo luglio della “rivoluzionaria” boutique in via Tornabuoni a Firenze preludono a una stagione ricca di novità per il gruppo toscano guidato da Augusto Allegri. In programma una serie di opening: Mosca, Pechino, Shanghai, New York, Parigi e Berlino. Recente anche la conferma del rinnovo del contratto di licenza con Armani per le linee Armani Borgonuovo, Armani Le Collezioni ed Emporio Armani. Il nuovo quartier generale di Allegri – che si estende su una superficie di 10 mila metri quadri circa - ha richiesto un investimento di 10 milioni di euro. Vi lavorano 220 persone, fra cui 36 modellisti: all’interno sono concentrate, infatti, tutte le attività di styling, di rifinitura e finissaggio dei capi. In una struttura separata di altri 10 mila metri quadri, a poche centinaia di metri dalla nuova sede, si producono le linee Armani. Per quanto riguarda i negozi monomarca, sarà quello di via Tornabuoni a Firenze a introdurre il nuovo layout. Allegri, che già da anni è presente nella prestigiosa via della moda del capoluogo toscano, si sposterà di alcune centinaia di metri, andando a occupare gli spazi dell’attuale gioielleria Franconeri. La nuova boutique sarà inaugurata molto probabilmente a luglio, in concomitanza con l’edizione estiva di Pitti.
e.a.
stats