Alta Moda a Milano? Per ora non se ne parla, ma mai dire mai

Oggi, a margine di un incontro a Milano, il presidente della Camera della Moda Mario Boselli ha commentato la notizia uscita su un quotidiano, in base alla quale il capoluogo lombardo potrebbe accaparrarsi l'alta moda. Un'ipotesi non fantascientifica.
Secondo Il Sole 24 Ore, la pulce nell'orecchio al Cavaliere l'avrebbe messa Raffaella Curiel, in rotta con gli organizzatori della kermesse capitolina e, non a caso, in scena domani sera a Palazzo Bagatti Valsecchi anziché nella capitale.
"Ho grande rispetto sia per Roma che per Parigi - ha dichiarato Boselli a fashionmagazine.it - e se le cose continueranno a stare come stanno, è bene che non si tocchi niente. Ma se qualche grande nome fosse stanco di presentare le sue collezioni haute couture in trasferta e volesse tornare a casa, sarebbe un dovere oltre che un piacere valutare una nuova prospettiva". Il riferimento è a griffe come Armani con la sua Armani Privé, Valentino (entrambi on stage nella Ville Lumière), ma anche al milanese Lorenzo Riva. E non è detto che, sulla scia di questi protagonisti, anche i couturier romani non possano fare un pensierino su questa ipotesi, non così utopistica come sembra.
a.b.
stats