American Apparel: -23% gli utili trimestrali

Nell’ultimo quarter del 2009 American Apparel ha realizzato vendite nette per 158,1 milioni di dollari, in crescita dell’8,6%, mentre i profitti netti sono scesi a 3 milioni di dollari, arretrando del 23%. Per il primo trimestre del 2010 la società prevede una diminuzione dei ricavi, a perimetro omogeneo, di circa il 10%.
Nei tre mesi conclusi lo scorso 31 dicembre, il gruppo specializzato in basicwear ha registrato un giro d’affari in progresso sia nel canale wholesale (+6%, a quota 38,5 milioni di dollari), sia in quello retail (+10,6%, a 108,2 milioni). Pressoché invariato, invece, il turnover del segmento “Online consumer”, che si è attestato a 11,4 milioni di dollari.
L’apparel company con sede a Los Angeles ha archiviato il 2009 con ricavi di 558,8 milioni di dollari, mettendo a segno un incremento del 2,5% sul 2008 (le ultime stime della società, vedi fashionmagazine.it del 16 novembre 2009, prefiguravano un valore compreso fra 540 e 555 milioni di dollari). I profitti sono invece calati a 1,1 milioni di dollari (dai 14,1 milioni del 2008). Al termine dello scorso esercizio erano attivi 281 store dell’insegna, di cui 21 avviati nel corso del 2009.
d.p.
stats