Anche Cna Federmoda a Bruxelles per sostenere l’etichettatura obbligatoria

Etichettatura obbligatoria delle merci importate dai Paesi extra-europei. Se ne discute oggi e domani a Bruxelles e Cna Federmoda è tra i partecipanti a sostegno del provvedimento.
L’associazione, che rappresenta le piccole e medie imprese della moda, è chiamata in causa al vertice sulle problematiche del tessile-abbgliamento-calzature in sede Ueapme (omologa organizzazione di Pmi su scala europea, che rappresenta oltre 11 milioni di imprese e circa 50 milioni di addetti) convocato oggi. Cna Federmoda non mancherà anche all’appuntamento di domani, quando si riunirà, sempre a Bruxelles, il gruppo di lavoro organizzatosi presso il Parlamento europeo.
Il 16 dicembre scorso, ricordano dalla confederazione, la Commissione europea ha adottato un regolamento sull’etichettatura obbligatoria, richiesta che da molti mesi è tra le priorità delle maggiori associazioni di imprenditori della moda made in Italy. Ora il testo è al vaglio dei singoli Stati membri e manca il pronunciamento del Consiglio dei Ministri Ue.
e.f.
stats