Anche Mosaicon ristruttura il debito

Mosaicon e le controllate ristrutturano il proprio debito. Quello di Mandarina Duck (pari a circa 17,6 milioni di euro) e quello di Francesco Biasia (altri 9,2 milioni) dovranno essere rimborsati entro il 31 dicembre 2017.
Quanto alle altre controllate, l'indebitamento finanziario di Braccialini (2,1 milioni) e quello di Dadorosa (1,1 milioni), dovranno invece essere rimborsati a fine 2015.
La società ha inoltre ottenuto la conferma e la riapertura (ove necessario) delle linee di credito a breve termine, nonché la messa a disposizione di nuova finanza a medio-lungo termine per il brand Mandarina Duck. Si tratta di 5 milioni di euro garantiti da Mosaicon (anche attraverso un pegno sul 51% del capitale sociale di Braccialini), da restituire in un'unica soluzione il 31 dicembre 2014.
“Con la firma dell'accordo di ristrutturazione finanziaria, realizzata con il completo supporto delle banche creditrici - ha commentato Christopher Bizzio, a.d. di Mosaicon - la società può finalmente concentrarsi sull'attività di consolidamento e sviluppo delle attività dei marchi controllati, e affrontare con adeguate risorse i progetti previsti nel piano industriale triennale”.
e.f.
stats