Anche Verizon nel capitale di Bruno Magli?

Il gruppo americano delle telecomunicazioni Verizon nel capitale del marchio delle calzature di alta gamma Bruno Magli. È quanto si rileva oggi dalla carta stampata, che ipotizza un finanziamento di 25 milioni di euro.
Secondo quanto risulta al quotidiano Il Sole 24 Ore, infatti, il brand ha effettuato un aumento di capitale da 6,3 milioni di euro, sottoscritto interamente da V-Lux, holding lussemburghese cui fa capo la quasi totalità delle quote dell’azienda bolognese. Gli azionisti di V-Lux, come anticipa il quotidiano economico, sono il fondo Opera (74,3% del capitale), che vede tra i partecipanti il gruppo Bulgari, e la società statunitense delle tlc (25,7%). V-Lux, a sua volta, ha in portafoglio il 92% di Bruno Magli, mentre le restanti quote sono in capo a NewInvest2, società veicolo che in passato era il socio unico del brand del lusso.
È dall’ingresso di Opera che si ipotizza il rilancio della griffe e anche ora, con l’arrivo di Verizon, l’iniezione di liquidità e il ridimensionamento del debito (l’esposizione bancaria si sarebbe ridotta da 20,8 a 6,2 milioni) si parla di un’altra occasione per svoltare. Secondo Il Sole 24 Ore, il rilancio della Bruno Magli passa anche per un rafforzamento sui mercati esteri, Stati Uniti e Giappone in primis.
e.f.
stats