Anche le fibre naturali al Salone del Gusto

"Le fibre naturali ci vestono e sono ‘buone, pulite e giuste’, esattamente come il cibo che mangiamo”, ha detto ieri a Torino Carlo Petrini, presidente di Slow Food e della Fondazione Terra Madre, nella cerimonia di apertura del Salone del Gusto, che per la prima volta si è aperto a questo settore.
L’evento ha riunito al PalaOlimpicoIsozaki più di 7 mila delegati tra contadini, allevatori, pescatori, cuochi e accademici da 153 Paesi. Petrini ha parlato di “un incontro mondiale per difendere il locale”, nato per promuovere il cibo e i materiali prodotti delle piccole comunità di tutto il pianeta. I 75 allevatori di animali da cui si ricavano le fibre naturali sono tutti ospitati a Biella in questi giorni e saranno protagonisti di un incontro (Il laboratorio delle fibre naturali) che si terrà domenica all’Oval Lingotto, in cui si parlerà di presente e di futuro del comparto, oltre che di un percorso tra le fabbriche per mostrare le modalità di trasformazione delle loro fibre. Tra gli sponsor principali dell’iniziativa il Gruppo Zegna, il Gruppo Schneider, il Cotonificio Albini e Blulino.
m.f.
stats