Anci ai blocchi di partenza per il tour in Oriente

Intenso il programma di internazionalizzazione previsto da Anci-Associazione Nazionale Calzaturifici italiani per il mese di luglio, che sarà scandito da diversi appuntamenti in collaborazione con Ice. A partire da inizio mese, l’associazione vola in Oriente, a Tokyo, Pechino e Hong Kong, per i tre momenti dell’evento Shoes for Italy. Poi sarà la volta di Beirut.
Dopo il successo ottenuto con le stesse mete lo scorso febbraio, Anci torna all’attacco in Paesi di grande interesse, dove l’obiettivo prioritario è scommettere sulle fasce al top del mercato. La prima tappa è Tokyo, dal 5 al 7 luglio, dove presso l’Hotel Westin andranno in scena 29 aziende. Sarà poi la volta di Pechino al China World Hotel, dall’8 al 9 luglio con 45 produttori, e poi di Hong Kong allo Kowloon Shangri-La Hotel, il 13 e 14 luglio, con 40 nomi. Per finire, il 19 e il 20 luglio i calzaturieri italiani presentano la prima iniziativa promozionale dedicata a Beirut e al mercato libanese, realizzata in seno all’attività del Comitato Paesi Emergenti. “Si tratta di un mercato dal gusto già maturo, interessato alle gamme più alte di prodotto, dove l’Italia è leader - spiega Vito Artioli, presidente di Anci -. Infatti le nostre calzature detengono la leadership nell’alto di gamma nell’area del Golfo, con una quota di circa il 70% di questo segmento”.
Nell’ambito della missione gli imprenditori italiani coinvolti avranno modo di partecipare a incontri mirati con gli operatori della regione, organizzati in collaborazione con l’ufficio Ice in loco, ma anche a visitare e conoscere le diverse realtà distributive.
c.me.
stats