Andamento altalenante per le vendite negli Usa, bene l’abbigliamento

Negli Stati Uniti, secondo il Department of Commerce (DoC), in gennaio le vendite al dettaglio sono calate dello 0,3% (a 322 miliardi di dollari), contro il +0,2% di dicembre. Un risultato peggiore delle attese di mercato, che davano il dato fermo allo 0%. Due i settori, invece, che vantano una buona performance: l'abbigliamento che ha messo a segno un +2,9% (l'aumento più elevato dall'ottobre 2002) e l'agro-alimentare con un +1,8%.
Per quanto riguarda il dato complessivo, come fanno notare dall’Ice di New York, se si scorporano le vendite di automobili la crescita è stata dello 0,9% un risultato superiore alle previsioni (+0,5%). Wal-Mart, la principale catena al dettaglio statunitense, ha registrato incrementi di sell out del 5,7%, mentre i department store si sono attestati su un +0,7%.
Le previsioni per le vendite al dettaglio di febbraio sono positive rispetto al mese precedente: +0,9%.
e.c.
stats