Andrea Pfister: nuovi progetti insieme al Mariella Burani Fashion Group

Il brand delle calzature Andrea Pfister è uscito dalla "famiglia" Fin.part per entrare nell'orbita del Mariella Burani Fashion Group e, più precisamente, della Mafra, realtà del gruppo che fa capo alla holding Antichi Pellettieri ed è controllata per la maggioranza da Mbfg e per il 30% dal fondo di investimento L Capital di Lvmh.
Oltre al brand, Mafra ha rilevato (per un prezzo complessivo di 1,5 milioni di euro) anche il monomarca di via Montenapoleone a Milano, entrambi acquistati dalla società Mondostile.
Come riportato dai quotidiani (e confermato dall'ufficio stampa di Mbfg, che non ha tuttavia rilasciato comunicati ufficiali in merito), Pfister manterrà la regia stilistica delle collezioni che portano il suo nome, mentre a Mafra spetterà lo sviluppo strategico del business.
Fra i progetti futuri, un'estensione del prodotto verso fasce più "commerciali" anche se decisamente alte e il lancio di una linea di borse (prodotte da Biasia, altra azienda del Mbfg), ma non prima della primavera-estate 2005.
Entro il 2006 il fatturato del marchio Pfister dovrebbe arrivare a 9 milioni di euro con un ebitda intorno al milione di euro.
stats