Anthropologie: parte da Londra la conquista dell'Europa

Aprirà i battenti venerdì a Londra, al 158 di Regent Street, il primo store europeo del lifestyle brand americano Anthropologie, sviluppato su una superficie di un migliaio di metri quadri: un secondo opening, sempre nella capitale britannica, è fissato per la prossima primavera in King's Road.
La notizia circolava da diversi mesi: ora che il conto alla rovescia è arrivato alle battute finali, cresce l'attesa per lo sbarco nel Paese d'oltremanica di un marchio al femminile che esprime nell'abbigliamento, negli accessori, nell'oggettistica e in una serie di proposte di arredo un gusto giovane, fresco e originale.
Come riporta wwd.com, l'avamposto londinese - che annovera tra i "vicini di casa" griffe blasonate come Burberry e Tommy Hilfiger - si estende su tre piani e si avvale di un layout arioso, in cui spiccano una parete alta cinque metri interamente ricoperta da un giardino verticale innaffiato con l'acqua piovana raccolta dal tetto e una grande scala in vetro e metallo.
Intanto i responsabili di Urban Outfitters, l'azienda di Philadelphia proprietaria di Anthropologie, sono già proiettati verso un'altra importante scadenza, l'avvio della boutique in King's Road, che sarà accompagnato dall'attivazione di un website ad hoc per i consumatori inglesi ed europei.
L'obiettivo è ambizioso: come ha dichiarato qualche tempo fa il ceo Glen Senk, è in atto un progetto di un centinaio di opening nel nostro continente, anche con l'insegna Urban Outfitters. Senk non ha nominato l'Italia, ma pare sottinteso che nel mirino potrebbe esserci anche la Penisola.
a.b.
stats