Antichi Pellettieri: +34,6% il fatturato trimestrale trainato da Braccialini

Raggiunge i 56,5 milioni di euro il giro d’affari trimestrale di Antichi Pellettieri (Ap): il 34,6% in più rispetto all’analogo periodo del 2005, dove spicca l’incremento del 68,7% delle vendite relative al marchio Braccialini. Il Mariella Burani Fashion Group (Mbfg), cui Ap fa capo, rileva il 10% del capitale ancora in mano a L Capital (gruppo Lvmh).
Oltre a Braccialini, fanno parte del business “leather good” del Mbfg i marchi Francesco Biasia, che nel trimestre ha realizzato un progresso dei ricavi del 37,1%, e Baldinini, il cui fatturato è salito del 34,9%.
Con una crescita del 142,5%, il margine operativo lordo a tre mesi di Ap ha raggiunto quota 8,6 milioni di euro, l’ebit ha totalizzato 7,3 milioni (+200,5%) e l’utile ante imposte si è portato a 5,9 milioni (+195%).
Inserendo nel perimetro di consolidamento il brand Coccinelle, il cui 51% è stato rilevato lo scorso febbraio, le perfomance di bilancio di Ap lievitano: +84,4% il turnover, +262,5% l’ebitda , + 333,7% il risultato prima delle imposte.
Esercitando un’opzione d’acquisto prevista da accordi stipulati lo scorso settembre, il Mbfg ha acquisito (tramite la controllata Design&Licenses) il rimanente 10% di Ap ancora in mano al fondo L Capital, al prezzo concordato di 18,35 milioni di euro. Il gruppo di Cavriago ha già in portafoglio l’84,55% delle quote della società, che punta alla quotazione in Borsa. Il 3 e il 3,3% fanno rispettivamente capo a Development Capital e Itochu Corporation.
e.f.
stats