Antichi Pellettieri perde quota in Borsa

Penalizzata dalla semestrale e dai conti della controllante, il Mbfg (vedi news di oggi), Antichi Pellettieri perde terreno in Borsa. In chiusura il titolo segna un -17,96%, a quota 0,79 euro per azione.
Il fatturato di Antichi Pellettieri, nella prima metà dell'anno, ha subito una riduzione del 6,3% a 158,3 milioni di euro. Il margine operativo lordo si è ridotto da 23,3 a 2,9 milioni di euro: un calo che, come spiega la società, riflette l'integrazione di Mandarina Duck in fase di riposizionamento e la costituzione di ApBags. L'ebit del gruppo è stato negativo per 45,5 milioni, da un utile operativo precedente di 19,2 milioni, mentre la perdita ammonta a 29 milioni (dai 6,4 milioni di profitti dei primi sei mesi del 2008).
Oggi si apprende inoltre che la società di revisione Mazars, “non esprime un giudizio professionale di revisione di bilancio consolidato semestrale abbreviato” della società quotata, che rappresenta la divisione leather goods del Mariella Burani Fashion Group. I revisori parlano di una “situazione di elevata tensione finanziaria” caratterizzata principalmente da un indebitamento pari a 135,2 milioni di euro (dagli 84,5 risultanti a fine marzo, ndr), dal mancato rispetto dei covenant finanziari contenuti in alcuni contratti di finanziamento e dalla sospensione dei pagamenti previsti nell'ambito dei finanziamenti in essere, per un totale di 3 milioni di euro, in scadenza nei mesi di maggio e giugno. “Tali circostanze, insieme a una serie di altre considerazioni - si legge nella relazione di Mazars - hanno indotto gli amministratori a ritenere che esistano gli elementi di significativa incertezza in merito alla capacità dell'impresa a continuare la propria attività”.
e.f.
stats