Antonio Marras in pista con un tris di licenze

Un tris di licenze amplia gli orizzonti di Antonio Marras a partire dal prossimo inverno. Si tratta degli accordi siglati con Kallistè per le calzature, con Loma per la maglieria e con Erica Industria Tessile per i "soft accessories".
Grazie all’intesa con Kallisté, si amplia di molto l’offerta di scarpe disegnate dallo stilista sardo, coordinandosi con la linea di borse e piccola pelletteria, che continua a essere realizzata da laboratori artigianali italiani seguiti direttamente da Marras. Con Loma il creatore sviluppa un’offerta di maglieria che diventa una sorta di capsule, con un numero di pezzi molto ampliato e con un’immagine più completa. Con Erica Industria Tessile è ai blocchi di partenza il progetto denominato “Soft accessories”, ricca offerta di accessori realizzati utilizzando il tessuto come materia prima: borse da viaggio e da lavoro, portadocumenti e portacomputer, agende, quaderni per appunti e tanti altri articoli compresi sciarpe, foulard in seta o lana e scialli.
Marras è reduce dalla presentazione parigina della collezione uomo di Kenzo, la maison di cui è direttore creativo, e si appresta a sfilare a Milano in febbraio con il suo prêt-à-porter femminile. Quanto all’uomo, per il momento la collezione è in stand by, in attesa di prendere decisioni ben meditate. Dopo il défilé milanese, a marzo, sarà la volta del catwalk parigino per il womenswear di Kenzo.
c.me.
stats