ApBags cambia nome e diventa Mosaicon

ApBags, società che ha in portafoglio marchi come Francesco Biasia, Braccialini, Coccinelle e Mandarina Duck, ha cambiato denominazione. D'ora in avanti, la realtà di proprietà di Antichi Pellettieri (Gruppo Burani) e del fondo di private e quity 3i si chiamerà Mosaicon.
“Volevamo un nome facilmente pronunciabile in inglese, che non fosse già registrato e soprattutto che riflettesse lo spirito della società”, ha spiegato in un'intervista al Sole 24 Ore l'amministratore delegato Christopher Bizzio, nominato circa un anno fa. Nelle sue stime, il 2009 dovrebbe terminare con ricavi poco al disopra dei 200 milioni di euro, dai 220 del 2008. “Un calo del 10% circa - ha commentato - può considerarsi un buon risultato, visto che il settore ha perso in media il 20%. Per il futuro restiamo ottimisti: contiamo di arrivare a 320 milioni entro il 2012”. Una crescita che dovrebbe essere trainata dallo sviluppo retail, soprattutto per i brand più in accelerazione come Braccialini e Coccinelle, per i quali si sta valutando l'apertura di monomarca negli Usa.
Mentre si attende, entro fine mese, l'approvazione del nuovo piano industriale del Mariella Burani Fashion Group (vedi fashionmagazine.it del primo ottobre), l'agenzia Ansa oggi riferisce che le banche creditrici del gruppo emiliano hanno dato mandato a Rothschild per sostenerle nell'ambito della rinegoziazione del debito. L'advisor sarà affiancato dal revisore Ernst & Young, che avrà il compito di effettuare una due diligence sui conti dell'azienda.
e.f.
stats