Apre a Milano il primo flagship store italiano di Ralph Lauren

Apre domani a Milano, al 4 di via Montenapoleone, il primo flagship store di Ralph Lauren in Italia: 1.500 metri quadri su quattro piani, "concepiti con un design di tipo residenziale" come ha spiegato Charles Fagan, senior vice-president global retail brand development del gruppo. Previsti altri 25 negozi in Europa nell’arco dei prossimi cinque anni.
L’edificio, risalente alla metà dell’800, in granito e stucco, con balconi piantumati in ferro battuto, balaustre in pietra e persiane blu, si trova all’angolo tra via Montenapoleone e via Baguttino ed è stato completamente ristrutturato con il gusto e lo stile di una residenza di campagna di una famiglia alto-borghese italiana che conosce e apprezza lo stile classico americano.
Gli addetti alle vendite sono stati istruiti per accogliere i clienti come se li ricevessero a casa propria, con bevande calde e fredde offerte in servizi di cristallo e porcellana. "Non a caso, il personale non indossa uniformi - ha spiegato Fagan - anzi, l’abbigliamento è studiato in modo da rafforzare l’idea di accoglienza domestica e dimostrare come le differenti personalità possano esprimersi grazie alle diverse linee del brand".
Come una dimora, la boutique accoglie con un ampio ingresso, di grande impatto visivo grazie alla multicromia dei famosi golf a trecce in cashmere impilati in cinquanta colori in armadi di mogano. Tutte le stanze sono a tema e verranno completamente riallestite ogni sei mesi, per “raccontare la storia” della nuova stagione.
Si entra quindi nella grande sala dominata da un imponente camino ottocentesco (sempre acceso quando la stagione lo richiede), tappeti orientali e poltrone in pelle che accoglie le giacche sportive in tweed, i golf in cashmere Donegal fatti a mano, le valigie in cuoio e le calzature inglesi artigianali.
Passando per la “gallery” degli accessori maschili della Purple Label in pelle e argento (mescolati a orologi antichi e oggetti da regalo) si arriva alla libreria, dove il cliente può scegliere tra capi già pronti stile Savile Row o abiti e camicie realizzati su misura. Due sarti, inoltre, saranno sempre a disposizione della clientela e sono previste consegne a domicilio.
Un’ampia scala in pietra, tappezzata di quadri antichi, e due maestosi ascensori in vetro e bronzo (da cui è possibile ammirare le opere lungo le rampe) conducono agli altri piani. Quello inferiore, ispirato all’atmosfera dei club sportivi universitari Ivy League, con tanto di tavolo da biliardo, fotografie e trofei sportivi, è dedicato al mondo dell’abbigliamento casual Polo e ai suoi accessori.
Il primo piano, riservato alla donna, si apre con una galleria a volta, impreziosita da specchi, dove sono collocati le borse e i gioielli (compresi preziosi pezzi unici) e si sviluppa in tre stanze: la prima con l’abbigliamento per la vita all’aria aperta, la seconda per la Black Label e la terza, il cosiddetto “Salone Collection”, alla collezione della sfilata: sopra il camino, uno schermo al centro di un grande specchio proietta le immagini della passerella.
Al secondo piano trova spazio, infine, la collezione Ralph Lauren Home, presentata per la prima volta in Italia. Non è presente in negozio, invece, la linea di childrenswear, cui potrebbe in futuro venire dedicata una boutique a sé, magari in una zona residenziale.
Il negozio milanese rappresenta il dodicesimo punto vendita dello stilista americano nel Vecchio Continente (sono 106 in tutto il mondo). Nei prossimi cinque anni è prevista l’apertura di altri 25 store europei (il primo sarà a Cannes), di cui probabilmente altri in Italia: il management è alla ricerca di location adatte a Roma, ma anche in luoghi di villeggiatura prestigiosi come Capri e Cortina.
L’Italia è, infatti, uno dei Paesi al centro dei programmi di sviluppo della maison statunitense: il fatturato realizzato dal gruppo Polo Ralph Lauren nel nostro Paese rappresenta il 30-35% del giro d’affari europeo, che a sua volta costituisce il 20% del consolidato mondiale, pari a 2,6 miliardi di euro. Un altro mercato verso il quale sono focalizzate le strategie di sviluppo della Ralph Lauren è quello russo.
c.mo.
stats