Aquascutum: se ne vanno gli stilisti Michael Herz e Graeme Fidler

Michael Herz e Graeme Fidler, al timone creativo rispettivamente della linea femminile e maschile di Aquascutum, hanno rassegnato le dimissioni. Secondo indiscrezioni, gli stilisti sarebbero intenzionati a intraprendere nuovi progetti. Intanto Kim Winser, ex ceo del marchio, è stata nominata presidente di Agent Provocateur.
Herz era entrato nel 2000 nelle fila del brand britannico, tornato in mani inglesi lo scorso settembre, quando il patron della linea d’abbigliamento Jaeger, Harold Tillman, lo ha rilevato dal gruppo giapponese Renown (vedi fashionmagazine.it del 9 settembre 2009). Fidler, invece, ricopriva il suo ruolo dal 2002.
“Hanno trascorso un periodo costruttivo in azienda, ma ora vogliono cambiare e noi lo capiamo perfettamente - ha raccontato il ceo Belinda Earl a wwd.com -. Auguriamo loro il meglio, del resto ci siamo lasciati in un clima amichevole”. Il duo creativo sarà rimpiazzato a tempo debito, conferma Earl, sottolineando che la società può contare su un forte design team.
Intanto Kim Winser, che ha lasciato il posto di ceo di Aquascutum lo scorso maggio (vedi fashionmagazine.it del 26 maggio 2009), è stata nominata chairman di Agent Provocateur, catena inglese di lingerie di proprietà del fondo 3i. Winser, entrata in azienda a dicembre come consulente, sostituisce il dimissionario Stuart Rose.
d.p.
stats