Armani Hotel Milano: al via la costruzione

È cominciata la costruzione dell’Armani Hotel Milano, che vedrà la luce nel 2010 al 31 di via Manzoni, occupando dal secondo all’ottavo piano dello stabile dove si trova il concept store Armani/Manzoni 31. L’iniziativa è frutto della collaborazione tra la Giorgio Armani ed Emaar Properties.
Una partnership, quella tra lo stilista e una delle maggiori società immobiliari a livello mondiale, che ha dato vita nel 2005 ad Armani Hotels & Resorts, progetto che prevede l’apertura entro i prossimi dieci anni di almeno sette alberghi e tre resort turistici, tutti di categoria lusso, contraddistinti dal gusto della griffe milanese.
Il primo opening in ordine di tempo è quello fissato per fine 2009 presso il Burj Dubai, grattacielo che si candida a essere il più alto del mondo: qui sorgerà l’Armani Hotel Dubai, con 160 fra camere e suite, completato da ristoranti e da un centro benessere, su un’area complessiva di 40mila metri quadri. Non solo. In questo contesto saranno realizzate 144 unità abitative residenziali, ideate dalla a alla zeta dal fashion designer italiano, che le arrederà con una linea di mobili e complementi ad hoc, come farà anche in un’altra location, Marassi, sulla costa egiziana.
A seguire sarà la volta dell’avamposto milanese, ospitato in un edificio d’epoca a due passi dalla Scala e da piazza del Duomo e caratterizzato da un’atmosfera che, secondo quanto ha sottolineato “re Giorgio”, “rifletterà in pieno il mio senso estetico e la mia personale idea di lifestyle”. “La sua particolare posizione, sopra il concept store Armani/Manzoni 31, permetterà agli ospiti di vivere un’esperienza unica e completa all’interno del mondo Armani - ha precisato -. Il design di questo hotel rifletterà perfettamente lo spirito di Milano, capitale dello stile e offrirà una nuova concezione di ospitalità all’interno del quadrilatero della moda”.
La struttura comprenderà, oltre a 95 fra camere e suite, un business centre, un ristorante, un bar, una spa e un fitness centre. Il cantiere è partito da poco, ma per avere un’idea del complesso basta dare un’occhiata al grande pannello che avvolge l’edificio di via Manzoni: opera anch’esso dell’instancabile Armani.
a.b.
stats