Armani: lancia la partnership con Molteni e rivela un accordo sfumato con Hermès

Il Gruppo Armani e il Gruppo Molteni hanno annunciato una collaborazione a lungo termine per la produzione e distribuzione di sistemi per la cucina Armani/Dada. Intanto, da un’intervista a bloomberg.com emergono i retroscena di un merger mancato con Hermès International.
"Bridge" sarà il primo modello di cucina Armani prodotto da Dada. Andrà ad ampliare la gamma firmata Armani/Casa, divisione ad hoc nata nel 2000 e in forte espansione (vedi anche fashionmagazine.it dell’8 ottobre 2008) in cui lo stilista infonde la sua visione di una dimensione abitativa sofisticata e confortevole. Dada, azienda del Gruppo Molteni, dal 1980 progetta e produce sistemi di arredo per cucina a elevato contenuto estetico e funzionale. La collezione Armani/Dada si arricchirà di nuove proposte a partire dal Salone del Mobile 2009.
"Sono contento di avere un nuovo, affidabile partner in questo settore - ha dichiarato Giorgio Armani, presidente e a.d. di Giorgio Armani Spa -. Già con il primo modello abbiamo ottenuto risultati internazionali importanti, inserendolo in prestigiose residenze private e nelle Armani Residences di Dubai".
Lo stilista 74enne, deciso a mantenere il controllo della sua società il più a lungo possibile, ha recentemente dichiarato al website d’informazione economico-finanziaria bloomberg.com di aver tentato senza successo una fusione con Hermès International. Operazione che, a suo parere, avrebbe potuto essere formidabile prendendo origine da due aziende solide e di altissima classe. Entrambe le maison non hanno finora rilasciato alcuna dichiarazione a riguardo.
e.b.
stats