Armani: tornano le voci sull'interessamento da parte di L'Oréal

Nonostante i diretti interessati si trincerino dietro un "no comment", come già hanno fatto più volte anche nel recente passato, secondo voci di stampa L'Oréal sarebbe in procinto di entrare nel capitale della Giorgio Armani con un 25% circa, riservandosi una put&call per un'ulteriore quota.
Lo sostiene un articolo pubblicato nei giorni scorsi su Milano Finanza, che sottolinea come, secondo gli osservatori, questo "matrimonio" porterebbe con sé più di un vantaggio per entrambe le parti: per il quasi 74enne Armani, al vertice di un impero da oltre due miliardi di euro, che comunque manterrebbe una quota di maggioranza, non perdendo il controllo della situazione ma garantendo alla sua società solide basi per il futuro. E per il colosso francese del beauty, che potrebbe fare la mossa decisiva per un salto di qualità nel mondo del lusso.
Secondo il quotidiano, la "tesi L'Oréal" è inoltre più plausibile di quella della vendita a un fondo: una soluzione, quest'ultima, più adatta a realtà che necessitano di liquidità per crescere, profondamente diverse quindi da un'azienda matura come la Giorgio Armani. Inoltre, un gruppo con le "spalle larghe" come quello transalpino sarebbe in grado di gestire egregiamente anche una fase delicata ma inevitabile, il passaggio generazionale alle redini della griffe.
a.b. e s.f.
stats