Armata di Mare: 100 opening in Cina entro cinque anni

Il brand di moda maschile Armata di Mare, rilevato sei anni fa dalla Facib di Solbiate Olona (Varese), investe sul mercato cinese: ha infatti stretto un accordo con Fashion Republic, società di Guangzhou, che acquisisce la licenza per la produzione e distribuzione della linea nella Repubblica Popolare.
Il primo step della collaborazione con Fashion Republic (realtà controllata da Newtimes Group, multinazionale da un miliardo di dollari specializzata da 50 anni nella gestione della catena di approvvigionamento e fornitura di abbigliamento per l'export negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone) è stato l'avvio di una showroom di un migliaio di metri quadri a Guangzhou, con l'intento di aprire boutique in selezionati centri commerciali, dapprima nelle città di primo livello come Pechino e Shanghai e in un secondo tempo anche in altre location nelle zone interne e al Sud del Paese. Si dovrebbe così arrivare ad almeno 100 opening in cinque anni.
Come sottolineano i portavoce di Facib, l'operazione si inserisce nel contesto di una crescita costante: da sei anni a questa parte, come si legge in un comunicato, il marchio Armata di Mare ha potenziato profitti e fatturati, con un incremento annuo dei ricavi del 30% e l'ultima chiusura, relativa al 2010, a quota 10 milioni di euro. Sono stati inaugurati dieci monomarca e 50 corner, cui se ne dovrebbero aggiungere altri 20 entro la prossima estate.
a.b.
stats