Arnault scommette sul rilancio di Moynat

Fondata nel 1849, cinque anni prima di Louis Vuitton, l'azienda d'oltralpe Moynat, specializzata nella produzione di bauli e valigeria, è l'ultimo "giocattolo" di Bernard Arnault, che l'ha acquisita in sordina lo scorso marzo tramite il suo gruppo. Ai primi di dicembre dovrebbe aprire i battenti una boutique con questo marchio nel cuore di Parigi.
La notizia, riportata da wwd.com, suscita curiosità: infatti, pur essendo i numeri di Moynat ben lontani da quelli della griffe ammiraglia di Lvmh, le prospettive di sviluppo sembrano interessanti. Al punto che, come anticipa il sito americano, sarebbe stato reclutato Guillaume Davine, già executive di Louis Vuitton e Dior, per guidare la "seconda vita" della label. Il punto di svolta è rappresentato dal monomarca al 348 di rue Saint Honoré, nel centro della capitale francese, prossimo all'inaugurazione e pronto a dare del filo da torcere a Goyard, un competitor più o meno con lo stesso background di esperienza, la cui boutique si trova a poca distanza.
a.b.
stats