Asepri: un avamposto milanese per il childrenswear spagnolo

Cresce il fatturato del childrenswear spagnolo in Italia. Sulla scia di questo successo Asepri, l’associazione di Valencia che riunisce 208 realtà operanti nell’universo bimbo con produzioni diverse, si concede un distaccamento a Milano.
La showroom Piccolo Pianeta Spagna, al 14 di via Pietro Maroncelli, è stata aperta da sette aziende associate Asepri allo scopo di accrescere e consolidare il posizionamento dei propri prodotti sul mercato italiano. Sono Alondra, Miniland e Suavinex per il settore puericultura; Barcarola, Elisa Menuts e Lullaby per l’abbigliamento; Cuquito per le calzature.
Secondo i dati economici diramati da Asepri nel corso dell’ultimo Pitti Bimbo, le aziende dell’associazione hanno raggiunto nel 2007 un fatturato complessivo di circa 867 milioni di euro. L'export rappresenta il 25,24% del totale (219 milioni di euro), quota in crescita del 4,61% sull’anno precedente.
I risultati più rilevanti sono quelli relativi al settore "Confezione, Complementi e Corredini", che ha prodotto un giro d’affari a livello internazionale di oltre 148 milioni di euro. Il nostro è per questo comparto il primo Paese cliente, con risultati che si attestano sui 38,4 milioni di euro, realizzati da 66 imprese.
Per la puericultura spagnola l’Italia rappresenta invece il terzo mercato di riferimento, con 12 imprese che sviluppano un fatturato di circa 7,7 milioni di euro, oltre il 13% del totale export (57,7 milioni di euro).
m.b.
stats